WSBK: Melandri ferma la serie di successi di Rea

Il round di apertura della stagione 2018 del MOTUL FIM Superbike World Championship è iniziato con delle sbalorditive azioni di gara e una battaglia all’ultimo giro che lascerà estasiati i fan per settimane. Non solo abbiamo visto lotte sensazionali in pista, ma l’Italiano Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) ha sconvolto il paddock, poiché ha interrotto il record del pilota del Kawasaki Racing Team Jonathan Rea di condurre 76 gare in cima alla classifica.

Diventato il primo pilota italiano a comandare la classifica dopo Max Biaggi nel 2012, la doppietta di Melandri è arrivata a sorpresa, tenendo conto delle cinque vittorie di Rea su sei gare disputate in Australia. Ma con un passo solido per tutti i 4,4 km del circuito, Melandri ha imposto il suo dominio in Australia ed è stato in grado di prendersi due importanti vittorie nel round di apertura della stagione.L’ultima (e unica) volta in cui un Italiano ha comandato la classifica è stato nel 2012 dopo il round di Mosca ed ora lascia Phillip Island in una posizione ottima, avendo ottenuto il massimo dei punti dal primo appuntamento stagionale. Nonostante Rea al momento sia in terza posizione nella classifica generale con 31 punti dopo le due gare, si sente positivo e pronto per il viaggio in Tailandia, su un circuito in cui ha ottenuto ottimi risultati in passato.

Il freno messo alla corsa di Rea, senza dubbio rappresenta uno sprone per l’attitudine di Melandri in vista del secondo appuntamento stagionale al Chang International Circuit e la battaglia avrà nuovamente luogo dal 23 al 25 marzo.