Dopo neve, grandine, pioggia e vento, ecco il sole! Al Ricard si gira normalmente

In pista e in tempo! Il The Winter Test al Circuit Paul Ricard è cominciato stamattina con pochi minuti appena di ritardo. Sul tracciato vicino a Le Castellet ora splende un bel sole invernale, dopo il caso provocato dall’ondata di maltempo che investito tutta l’Europa. L’impatto del maltempo si è fatto sentire soprattutto per il blocco ai mezzi pesanti in Italia e in Francia, che ha fatto arrivare i camion dei team e dell’organizzazione in piena notte, poche ore prima dell’inizio dei test.

Ma alla fine, tutto ok e tutti pronti, con 17 vetture presenti, otto in meno delle confermate inizialmente. Fra le vetture del GT Open 2018 attese in Francia, sono mancate soltanto le tre dell’Imperiale Racing, quella del Team Lazarus e quella dell’SPS Automotive Performance, che hanno rinunciato alla trasferta.

BMW Team Teo Martín è venuto con due BMW M6 e Andrés Saravia, Márcio Basso e João Mauro come piloti, mentre la delegazione Lamborghini comprende Ombra Racing(Damiano Fioravanti-Fernando Rees) e il Vincenzo Sospiri Racing (Giulio Borlenghi, Nicolas Costa, Kang Ling). Luzich Racing debutta con le sue due Ferrari e la formazione completa (Mikkel Mac, Alexander West, Ale Pier Guidi, Michele Rugolo, Marco Cioci). I colori del Cavallino sono difesi anche da Rinaldi Racing (Rinat Salikhov-Dominik Schwager e Vadim Kogay-David Perel), Spirit of Race con due 488 (Christoph Ulrich-Maurizio Mediani e Marco Seefried-Murat Sultanov) e una F458 (Simon Mann-Matteo Cressoni), nonchè Kessel Racing, con tre 488 per Stephen Earle, John Hartshorne, Oliver Hancock, Claudio Schiavoni, Sergio Pianezzola e Andrea Piccini. Infine, le Mercedes sono rappresentate dalla vettura di Lechner Racing (Mario Plachutta-Thomas Jäger) e quella Drivex (Marcelo Hahn-Allam Khodair), con la squadra spagnola che ha portato anche la sua SLS (Luca Serpieri).

I team al Ricard hanno a disposizione quattro sessioni di un’ora ciascuna sia oggi che domani.