GT Open

Team Lazarus rientra nel GT Open, Ramos-Crestani prima coppia confermata

Un’altra top entry, candidata al titolo 2018 dell’International GT Open, è stata annunciata oggi: Team Lazarus rientra nella serie e iscriverà due Lamborghini Huracán GT3. La prima coppia confermata è certamente ‘pesante’, un ottimo mix di esperienza e velocità: Miguel Ramos e Fabrizio Crestani. Sia il portoghese che l’italiano conoscono la via del successo visto che sono ex campioni assoluti del GT Open. Ramos, da tempo fedele big del GT Open, ha conquistato il titolo nel 2015 e Crestani lo ha fatto suo l’anno dopo, nel corso dell’unica stagione disputata, proprio coi colori di Team Lazarus.

Il team padovano di Tancredi Pagiaro, che è stato vice-campione fra i Team nel 2016, comunicherà a breve la sua altra coppia, preannunciata di “simile levatura”.

Read More

Di Alessio Mazzocco
Porteiro Motorsport prova la sua Mercedes a Valencia

Con l’avvicinarsi dell’inizio della stagione, ferve l’attività di test in pista di team e piloti un pò dappertutto. E’ il caso di Porteiro Motorsport, che ha lavorato per due giorni a Valencia, la pista vicinissima alla sua sede, con la Mercedes AMG recentemente acquisita e già vista nel Winter Test a Barcellona.

La scuderia spagnola torna attiva nel GT Open (che corse per l’ultima volta nel 2015, coi colrori dell’AERT), con gli spagnoli Fernando Palazuelo e Félix Porteiro a guidare i suoi sforzi.

Read More

Di Alessio Mazzocco
Hahn-Khodair (Drivex) i più veloci anche nei test in un soleggiato Ricard

Una bellissima, soleggiata giornata ha concluso il Winter Test al Paul Ricard. Il bel tempo e le buone temperature hanno permesso a tutti i team di svolgere il lavoro previsto, senza nessun imprevisto degno di nota.

In queste condizioni, i migliori tempi sono stati fatti segnare tutti nell’ultima delle otto sessioni complessive. Come a Barcellona, i brasiliani Allam Khodair e Marcelo Hahn, con la Mercedes AMG Drivex, hanno firmato il miglior tempo (2.01.709) battendo chiaramente la concorrenza, nella fattispecie la Ferrari 488 del neonate Luzich Racing affidata al Campione mondiale Endurance Alessandro Pier Guidi e Mikkel Mac, e la Lamborghini Huracán dell’Ombra Racing con Damiano Fioravanti e Fernando Rees al volante. Entrambe sono rimaste 9 decimi dietro.

Il guatemalteco del Teo Martín Motorsport, Andrés Saravia, è stato quarto assoluto, dopo che la BMW M6 fosse risultata la vettura più veloce il primo giorno (in 2.02.345), davanti alla Ferrari Rinaldi Racing di  Dominik Schwager-Rinat Salikhov (i più veloci nel turno iniziale sotto la pioggia di ieri), la Ferrari Luzich di Alexander West-Michele Rugolo e la Ferrari Kessel Racing con Andrea Piccini.

Chiusi i due testi ufficiali, il Gt Open tornerà in pista per il via vero al campionato, fra sei settimane all’Estoril.

 

Read More

Di Alessio Mazzocco
Dopo neve, grandine, pioggia e vento, ecco il sole! Al Ricard si gira normalmente

In pista e in tempo! Il The Winter Test al Circuit Paul Ricard è cominciato stamattina con pochi minuti appena di ritardo. Sul tracciato vicino a Le Castellet ora splende un bel sole invernale, dopo il caso provocato dall’ondata di maltempo che investito tutta l’Europa. L’impatto del maltempo si è fatto sentire soprattutto per il blocco ai mezzi pesanti in Italia e in Francia, che ha fatto arrivare i camion dei team e dell’organizzazione in piena notte, poche ore prima dell’inizio dei test.

Ma alla fine, tutto ok e tutti pronti, con 17 vetture presenti, otto in meno delle confermate inizialmente. Fra le vetture del GT Open 2018 attese in Francia, sono mancate soltanto le tre dell’Imperiale Racing, quella del Team Lazarus e quella dell’SPS Automotive Performance, che hanno rinunciato alla trasferta.

BMW Team Teo Martín è venuto con due BMW M6 e Andrés Saravia, Márcio Basso e João Mauro come piloti, mentre la delegazione Lamborghini comprende Ombra Racing(Damiano Fioravanti-Fernando Rees) e il Vincenzo Sospiri Racing (Giulio Borlenghi, Nicolas Costa, Kang Ling). Luzich Racing debutta con le sue due Ferrari e la formazione completa (Mikkel Mac, Alexander West, Ale Pier Guidi, Michele Rugolo, Marco Cioci). I colori del Cavallino sono difesi anche da Rinaldi Racing (Rinat Salikhov-Dominik Schwager e Vadim Kogay-David Perel), Spirit of Race con due 488 (Christoph Ulrich-Maurizio Mediani e Marco Seefried-Murat Sultanov) e una F458 (Simon Mann-Matteo Cressoni), nonchè Kessel Racing, con tre 488 per Stephen Earle, John Hartshorne, Oliver Hancock, Claudio Schiavoni, Sergio Pianezzola e Andrea Piccini. Infine, le Mercedes sono rappresentate dalla vettura di Lechner Racing (Mario Plachutta-Thomas Jäger) e quella Drivex (Marcelo Hahn-Allam Khodair), con la squadra spagnola che ha portato anche la sua SLS (Luca Serpieri).

I team al Ricard hanno a disposizione quattro sessioni di un’ora ciascuna sia oggi che domani.

Read More

Di Alessio Mazzocco
Il nuovo Luzich Racing al debutto, con Ferrari e quattro assi: Pier Guidi, Mac, West e Rugolo

L’International GT Open 2018 porterà a battesimo un nuovissimo team, Luzich Racing, creato dall’imprenditore e pilota GT americano Michael Luzich. Il team, che ha Sandro Montani come Team Principal e si avvale del support tecnico di AF Corse, difenderà i colori del Cavallino, e ha iscritto due Ferrari 488 GT3 per due coppie di grande rilievo.

La vettura numero 51 lotterà per l’assoluto, in categoria Pro, con Alessandro Pier Guidi (34), l’attuale Campione mondiale GT FIA-WEC in carica, e Mikkel Mac (25). Per il danese si tratta della seconda stagione nel GT Open, dopo esser finite quinto (con una vittoria) lo scorso anno, mentre il piemontese rientra nella serie, nella quale fu vice-campione nell’edizione d’apertura, nel non più vicino 2006.

Nelle gare (Ricard e Barcellona) in cui non potrà essere presente, per i suoi altri impegni come pilota ufficiale della Ferrari in GT, Pier Guidi sarà sostituito da un’altra grande stella del GT Open, Marco Cioci (42).

Luzich Racing lotterà anche per il titolo nella classe Pro-Am, con la vettura numero 71 affidata ad  Alexander West (52), lo svedese proveniente da Garage59 che ha brillato in Pro-Am nel 2016 (1 vittoria assoluta)  e 2017 (terzo, con due vittorie) con McLaren, e il veneto Michele Rugolo (35), un altro fedelissimo big del GT Open nel trascorso degli anni, vincitore di 5 gare e vice-campione assoluto nel  2015.

Michael Luzich, proprietario della scuderia, ha commentato: “E’un onore correre con Ferrari e in un campionato prestigioso come l’International GT Open. Ci prepariamo con entusiasmo ad affrontare una stagione avvincente e a dare il massimo con il nostro nuovo team.“

Read More

Di Alessio Mazzocco
GT Open: Imperiale Racing annuncia i suoi equipaggi, largo ai giovani

Imperiale Racing, doppio campione in carica (Piloti e Team) del GT Open ha nnunciato oggi gli equipaggi delle sue tre Lamborghini Huracán GT3 con le quali la scuderia modenese affronterà la difesa dei titoli. Il team ha rinnovato sostanzialmente le proprie fila, dando largo spazio ai giovani, con ben quattro piloti nuovi che provengono dai programmi Young Driver e/o Junior GT3 Drivers della Lamborghini Squadra Corse.

Il campione in carica, Giovanni Venturini (26 anni), conserverà il numero 63 sulla sua vettura e sarà associato al neerlandese Jeroen Mul (27), legato alla Casa di Sant’Agata dal 2014 e che ha corso con successo nei SuperTrofeo europeo e americano, cosiccome in IMSA, Blancpain GT Series e Italiano GT.

La vettura numero 25 sarà affidata a Riccardo Agostini (23) e Rik Breukers (25). L’italiano ha vinto il Super Trofeo North America e le Finali mondiali lo scorso anno, dopo aver fatto sua la Porsche Carrera Cup Italia nel 2016 e aver completato un positivo periodo nelle formule monoposto. Il neerlandese, 19enne, ha iniziato il 2018 alla grande, vincendo la classe GTD alla 24 Ore di Daytona dopo aver colto il titolo nel SuperTrofeo Middle East ed essere finito secondo in quello europeo nel 2017. Nonostante la giovane età, ha già esperienza anche con vetture LMP e ha disputato la 24 Ore di Le Mans lo scorso anno.

Sulla macchina numero 19, il pilota ufficiale Lambo Raffaele Giammaria, star della scena GT e frequentatore assiduo del Gt Open praticamente da sempre, sarà in coppia con Jia Tong Liang (25). Campione della Pro-Am nel SuperTrofeo Europe lo scorso anno, il cinese ha conquistato anche una vittoria e nove podii nell’Italiano GT 2017.

Giorgio Ferro, Motorsport Director di Imperiale Racing, ha dichiarato: “Siamo molto felici di confermare la nostra presenza nell’International GT Open dopo l’esaltante campagna dello scorso anno. Sappiamo che ripetere risultati così eclatanti sarà difficile, visto il livello della concorrenza. Siamo completamente fiduciosi che gli equipaggi allestiti per quest’anno, che combinano sapientemente talento puro ed esperienza, ci consentiranno di tenere al meglio il nostro ruolo di campioni in carica, grazie anche al fattivo supporto di Lamborghini Squadra Corse”.

 

Read More

Di Alessio Mazzocco
GT Sport e Michelin rinnovano ed estendono la collaborazione per altri tre anni

In occasione dei Winter Test al Circuit de Catalunya-Barcelona, GT Sport e Michelin hanno rinnovato la loro partnership, iniziata nel 2015, per altri tre anni (2018-20). L’ccordo è stato siglato da Jesús Pareja, Presidente di GT Sport, e  Pascal Couasnon, Direttore Motorsport di Michelin, in presenza anche di  Greig Coull, Direttore del programa competizione clienti della marca francese.

La collaborazione fra le due parti si fa più stretta, rafforzandosi considerevolmente nel settore della comunicazione, del marketing e dell’intrattenimento del pubblico. Quest’anno verrà lanciato, tra l’altro, un innovativo concetto di relazioni pubbliche nel paddock, che verrà presentato in dettaglio prossimamente. Questo progetto, che favorirà il ‘networking’ fra tutti gli attori presenti sui circuito (concorrenti, organizzatori e società) posizionerà il paddock del GT Open e dell’Euroformula fra i migliori in Europa.

Con ciò, i due campionati promossi da GT Sport rafforzeranno la propia posizione di leadership nei rispettivi mercati: quello delle gare pro-am GT3 per il GT Open e quello delle formule monoposto per l’Euroformula Open. Per Michelin, leader nel settore della tecnología degli pneumatici, le due serie di GT Sport sono un banco di prova ideale per i propri prodotti e una preziosa piattaforma per comunicare sul suo impegno nelle competizioni.

Nel 2018, insieme alla nuova gamma Michelin Pilot Sport GT M, debutterà anche il nuovo sistema RFID elettronico per la verifica automatica degli pneumatici.

Jesús Pareja, Presidente di GT Sport, ha dichiarato:“Siamo molto contenti dei risultati ottenuti in questi primi tre anni di collaborazione con Michelin, tanto sul piano sportivo e tecnico come di assistenza e comunicazione, ma siamo ancor di più entusiasti del nuovo periodo di tre anni che ora inizia e comprenderà anche aspetti di comunicazione, marketing e pubbliche relazioni. Le iniziative che sono in preparazione trasformeranno i nostri paddock e li porranno su un livello molto superiore, in termini di animazione, intrattenimento e opportunità di incontro fra tutti i professionisti e addetti ai lavori presenti. Sono convinto che la stagione 2018 segnerà un altro passo avanti per il GT Open e l’Euroformula e, senza dubbio, la collaborazione sempre più stretta con Michelin è un elemento cruciale di questa crescita.”  

Pascal Couasnon, Direttore di Michelin Motorsport, ha commentato:“Il rinnovo della partnership con l’International GT Open e l’Euroformula è un ulteriore esempio dell’importanza che hanno per Michelin sia i piloti professionisti che gli amateur. Michelin Motorsport è attiva a tutti i livelli dello sport automobilistico: chi corre nelle gare di GT Sport beneficia dell’esperienza e della tecnología che abbiamo sviluppato nelle competizioni più importante in tutto il mondo. Lavoriamo in stretta collaborazione con le scuderie, fornendo pneumatici sicuri e competitivi, molto apprezzati per la loro durabilità. Le gomme Michelin che abbiamo sviluppato per il nostro programa Competizione Clienti in generale, e per il GT Open e l’Euroformula in particolare, sono efficaci, ma allo stesso tempo trasmettono grande piacere di guida e offrono costi d’acquisto contenuti.”

Read More

Di Alessio Mazzocco
Khodair-Hahn (Mercedes Drivex) i più veloci nei test a Barcellona

Il primo Winter Test della stagione si è concluso oggi a Barcellona, dopo una tranquilla e produttiva giornata 2, caratterizzata dal meteo nuvoloso e fresco, e dalla fitta nebbia del primo mattino, che ha ritardato l’uscita in pista delle vetture. Queste condizioni, insieme alla recentissima riasfaltatura della pista, non ha reso facile il lavoro di messa a punto delle macchine.

Sebbene le prestazioni pure non fossero l’obiettivo ricercato, la due giorni ha visto una vettura, la Mercedes AMG Drivex di Allam Khodair-Marcelo Hahn. La coppia brasiliana è stata la più veloce il primo giorno, con un tempo registrato nella primissima sessione (1.44.466), che ha lasciato a 1 secondo la Lambo VSR di N.Costa-Borlenghi-Ling e a 1.1 secondo la BMW  Teo Martín di Rueda-Beirão-Basso.

Hahn-Khodair si sono poi ripetuti il second giorno (oggi), abbassando il miglior tempo in 1.43.585, con un’altra Mercedes, la Krypton di Pezzucchi-Cordoni a mezzo secondo, davanti alla BMW, alla Ferrari Rinaldi di Salikhov-Schwager e alla Lambo VSR. Questo era anche il top five dell’intero test, anche per la leggera pioggia che chiudeva il test con mezz’ora di anticipo.

Il secondo dei Winter Test si disputerà tra due settimane (2-3 marzo) al Cricuit Paul Ricard.

Read More

Di Alessio Mazzocco
GT Open: Iniziati i test a Barcellona

Sessione di intenso e proficuo lavoro a Barcellona per i team presenti alla prima giornata del winter test sul tracciato catalano. Nuvole e un pallido sole si sono alternati, con un breve scroscio di pioggia a mezzogiorno.

Ecco le forze in presenza.

Rinaldi Racing, di ritorno a tempo pieno nell’Open, ha portato Quattro Ferrari 488, tra cui una per Vadim Kogay, uno dei piloti confermati nell’Open, che per l’occasione ha come coach l’ex-bicampione della serie Andrea Montermini.

BMW Teo Martín Motorsport si sta concentrando sull’evoluzione tecnica delle sue BMW M6, utilizzando un esemplare in versione 2017 e uno in specifiche 2018. Alla guida Fran Rueda, Lourenço Beirão, Márcio Basso e Nonô Figueiredo.

Vincenzo Sospiri Racing, che farà il suo debutto nella serie, sta provando con una delle sue Lamborghini Huracán, affidata a Nicolas Costa, Giulio Borlenghi and Kang Ling.

La squadra polacca Olimp Racing, che parteciperà a qualche evento, è presente con le due Audi R8 LMS nuove appena consegnate, al volante delle quali ci sono Stanislaw e Marcin Jedlinski.

Le Merceces AMG sono anch’esse ben rappresentate. Drivex è in pista con la sua unità e i riconfermati Marcelo Hahn-Allam Khodair al volante. Porteiro Motorsport, di ritorno nell’Open dopo tre anni di assenza, ha acquistato una AMG nuova, qui guidata da Félix Porteiro da solo, visto che il compagno Fernando Palazuelo si è dovuto assentare per un problema familiare. Rientra pure Krypton Motorsport che disputerà vari eventi; al fianco di Stefano Pezzucchi, qui c’è un’altro noto ex-concorrente dell’Open, Mario Cordoni.

Completano le forze in campo sei Ferrari 488 Challenge, portate da Spirit of Race, FF Corse e MP Racing.

Read More

Di Alessio Mazzocco
Rinaldi Racing conferma due Ferrari per l’intera stagione

Rinaldi Racing sarà al via dell’intera stagione 2018 del GT Open con due Ferrari 488. Dopo aver corso l’ultima gara del 2017 a Barcellona, la nota scuderia tedesca ha deciso di aggiungere il GT Open, dove aveva già corso nel 2013, a tempo pieno al suo denso programma agoistico per questa stagione.

Una delle vetture del team con sede a Mendig sarà affidata, nella classe Am, a Christian Hook (49) e Steve Parrow (50). I due tedeschi provengono dalla Blancpain Endurance Series, dove hanno conseguito vari podii lo scorso anno e si sono detti “entusiasti di debuttare nel favoloso e competitivo GT Open.”

L’altra vettura avrà alla guida il russo Vadim Kogay, che fece già parte dell’impegno del Rinaldi Racing nel GT Open nel 2013, e un pilota ancora da annunciare e che determinerà la classe dove sarà iscritta la vettura.

Michele Rinaldi ha commentato: “Siamo felici di rientrare a tempo pieno nel GT Open e puntiamo ad una bella stagione 2018. Abbiamo il potenziale per far bene nelle classi dove cimenteremo, e ci avvarremo ancora dell’ottima collaborazione con la Ferrari e Michelotto. La macchina è davvero unica!”

Read More

Di Alessio Mazzocco